L’eterogenesi di Fini…

aprile 22nd, 2010 § 3 comments

“Dalle azioni degli uomini risult[a] qualcosa d’altro, in generale, da ciò che essi si propongono e [...] immediatamente sanno e vogliono. [Infatti, essi] recano in atto quel che a loro interessa, ma da ciò vien portato alla luce anche altro, che vi è pure implicito, ma che non è nella loro coscienza e intenzione.”

(G.W.F. Hegel)

…e intanto, il Pd sempre alla finestra

ber1_169big Ripensando  a caldo al discorso appena tenuto da Fini alla direzione nazionale del Pdl, mi pare di aver sentito le parole di uno che sta in un altro partito; anzi, mi sembrano quasi dei punti programmatici per una nuova formazione di centro (più che di centro-destra), quasi una chiamata (metaforica) “alle armi” per chi ci sta.

Nell’ordine, Fini ha affondato la politica del governo in campo fiscale (sostiene che non è possibile, in tempi di crisi, promettere il federalismo fiscale come vuole la Lega; è molto dubbioso sulla riforma del fisco targata Tremonti), la politica del governo sull’immigrazione (che, comunque, è stato lui a inaugurare nel 2001 con la legge che porta il suo nome), l’approccio del governo a giustizia e riforme, lo stile dei rapporti con Bossi e l’acquiescenza ad ogni capriccio leghista.

Se il gruppo dei finiani rimasti tali fosse appena un po’ più polposo e Fini stesso più coraggioso del solito, ora mi attenderei quanto meno una crisi di governo e la nascita di qualche accrocchio col centro targato Udc e Api. Non nascondo che la prospettiva di un “governo per le riforme” (magari di durata biennale) tra Pd-Udc-Fini, con unici punti programmatici legge sul conflitto di interessi, riforma costituzionale (magari con un federalismo decente), riforma del lavoro con estensione degli ammortizzatori sociali e riforma dell’Università con stanziamenti decenti per la ricerca e l’istruzione mi tenterebbe non poco. Peccato non ci siano i numeri, oggettivamente.

Tutto questo per dire la stima che rimane, in uno che è pure iscritto, nella capacità attuale del Pd di dare risposta ai problemi del nostro paese.

Related Posts with Thumbnails
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Tagged , , , , ,

§ 3 Responses to L’eterogenesi di Fini…"

  • Artemisia scrive:

    Mah, io invece non ho nessuna fiducia. E non mi fido nemmeno di Fini e per di più ho paura, una fottuta paura che ora la parte più cattiva e bandita del PDL unita alla Lega venga sempre più avanti. Non riesco ad essere ottimista. Mi dispiace. Spero proprio di ricredermi.

    PS ieri sera sono andata ad una assemblea del mio circolo PD: eravamo in 6.

  • Verrocchio scrive:

    Non voleva essere un post ottimista (forse non ho calcato abbastanza la mano).
    Quando scrivo che mancano i numeri, intendo proprio quanto paventi tu su “la parte più cattiva e bandita del PDL”: nuove elezioni porterebbero ad un governo ancor più a destra e schiacciato sulla Lega di quanto sia ora.
    E’ stato desolante osservare come, di fronte alle critiche concrete e circostanziate di Fini, ci sia stata come unica risposta una sorta di “serrate i ranghi” in difesa acritica di Berlusconi. Questi sono talmente accecati dall’amore per il principe che non vedono dove camminano.

    Per quanto concerne il Pd: noi siamo sempre una quarantina almeno, alle riunioni (su circa 100 iscritti); pochi giovani, ma presenti. L’aria che tira, però, è sempre quella della riserva indiana. Non c’è entusiasmo, non ci sono proposte: parliamo per ore di grandi ideali e dei massimi sistemi, poi andiamo tutti a casa.

What's this?

You are currently reading L’eterogenesi di Fini… at PaleoZotico.

meta

Bad Behavior has blocked 433 access attempts in the last 7 days.