Sondaggismo Schizoide Acuto (SSA)

gennaio 14th, 2010 Commenti disabilitati

Pandemie dei nostri giorni

Apparentemente una testata giornalistica, oggidì, non può definirsi tale senza i fantomatici “sondaggi”: le domandine sceme sui fatti del giorno. Sceme e tendenziose, aggiungerei. Al punto che mi sembra ineludibile tentare di  tracciare un quadro nosograficamente esaustivo di quella che è ormai una vera e propria patologia: il Sondaggismo Schizoide Acuto.

 Definizione: trattasi di una variante grave e degenerativa di Sondaggismo Compulsivo Cronico (SCC). Al contrario del SCC, una nevrosi classica che spinge il paziente, allo scopo di sedare in via momentanea le proprie ossessioni di controllo sul reale, a servirsi in maniera continua e compulsiva di sondaggi sfornati da qualsiasi agenzia presente sul territorio, il Sondaggismo Schizoide Acuto  (SSA) costituisce una vera e propria psicosi delirante: il paziente si distacca del tutto dalla realtà, realizzando di fatto uno stato allucinatorio in cui egli stesso produce falsi sondaggi senza alcun metodo nè rigore scientifico.

Epidemiologia: patologia oggi endemica e dall’incidenza in continuo aumento, particolarmente diffusa in tutte le redazioni giornalistiche (da quelle di risonanza nazionale ai garage dove si confezionano i notiziari di quartiere) e nei vari direttivi di partito.

Casi clinici esemplari: “Cari amici in ascolto, oggi il nostro sondaggio vi chiede di esprimervi su un tema scottante:

ritenete che la Costituzione sia antiquata o solo anzianotta?

Pensate che sia lecito sparare anche sugli immigrati regolari oppure solo sui clandestini?

Andrete a vedere il cinepanettone, quest’anno?

La crisi economica è mai esistita?

Siete solidali con Berlusconi per il vile attacco del Duomo oppure con Di Pietro e le sue violente parole?

Volete più bene al Papa o a Mammona?“

Sono tutti esempi inventati su due piedi, ma potete ben capire fino a che punto siano ispirati a “fatti realmente avvenuti.” Comunque, se preferite ecco un caso reale, tratto fresco fresco dal sito de “il Gazzettino”:

sondaggi scemi gazzettino

Tertium non datur o, se datur, si tratta di un incredibile “non so”.

 

Esame obiettivo: segni e sintomi

- Falso campionamento: forse può sembrare fin troppo ovvio, ma effettivamente è il sintomo guida per identificare il sondaggio farlocco e, di conseguenza, il paziente affetto da SSA. Un sondaggio è tale solo quando si rivolge ad un campione rappresentativo dell’universo che indaga: per essere rappresentativo, un campione va accuratamente (molto accuratamente) selezionato prima (altrimenti a cosa servirebbero le facoltà di statistica?). Se la cosa ci pare ovvia quando pensiamo di poter svolgere la nostra “rilevazione” durante un’adunata leghista a Pontida, il principio è lo stesso pure se non conosciamo a priori la platea di partenza (anzi, è pure peggio)

-l’appiattimento alle estreme (anche detto “manicheismo coatto”): altro sintomo tipico. Si ravvisa allorché le domande poste in uno di questi “sondaggi” danno l’impressione di un’opinione pubblica comunque appiattita su posizioni estreme: si chiede un parere netto su questioni che dividono invece le persone in gruppi dal pensiero  variamente stratificato (è la vita reale, gente). Al soggetto sano è evidente il grossolano “errore di selezione”: se non trovo una risposta che mi soddisfi, sono costretto a scegliere tra l’evitare del tutto di esprimermi e l’opzione per la “meno peggio”. Il risultato è che le opinioni medie vengono automaticamente escluse dalla rilevazione o si annullano in un’artefatta dicotomia.

- la domanda tendenziosa (o segno di Emilio Fede): il modo in cui viene posta la domanda influenza indebitamente la scelta della possibile risposta: se mi serve ottenere l’impressione di una popolazione schierata contro l’immigrazione, basterà porre la domanda “è giusto contrastare l’immigrazione clandestina?”; se mi serve ottenere l’impressione opposta, modificherò il quesito in “è giusto considerare criminali gli immigrati clandestini?”

- l’indebita estensione (o del fare d’ogni erba un fascio): da quanto esposto al punto precedente, risulta evidente come non è lecito estendere il risultato di un sondaggio oltre l’ambito ristretto del quesito posto. Questo sintomo è molto tipico della variante gasparriana della sindrome, detta anche del “ragionamento da asilo nido”. Ad esempio, non si può ritenere, a meno di non voler piegare a propri fini i dati raccolti, che quanti ritengono sia lecito il contrasto all’immigrazione clandestina siano anche automaticamente favorevoli all’istituzione di un reato apposito.

Terapia: allo stato attuale, la farmacopea non offre alcun rimedio validato, pertanto l’unica terapia riconosciuta è una psicoterapia cognitivo-comportamentale, associata a multiple sedute di letture a tema statistico e matematico. La compliance alla terapia si è rivelata, data la sua complessità e lunga durata, molto bassa: quasi tutti i pazienti, dopo un iniziale periodo di miglioramento, ricadono purtroppo nella loro ideazione delirante.

 

 

Related Posts with Thumbnails
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Tagged , , ,

Comments are closed.

What's this?

You are currently reading Sondaggismo Schizoide Acuto (SSA) at PaleoZotico.

meta

Bad Behavior has blocked 437 access attempts in the last 7 days.